L’oro precipita verso i minimi di 4 mesi, scivola più in basso di $ 1270

Per il momento sembra che l’oro sembri intenzionato a sfidare i massimi del 2017 intorno a $ 1,357, ” ha detto Daniel Ghali, stratega delle materie prime al TD Securities di Toronto. L’oro è sensibile alle mosse sia negli Stati Uniti sia nel dollaro. È rimasto relativamente stabile dopo tre rialzi dei tassi degli Stati Uniti nel 2017, ma ulteriori rialzi dei tassi potrebbero far pressione sui prezzi dell’oro aumentando il costo opportunità dei lingotti non cedibili. Sta beneficiando enormemente del dollaro più debole, ha detto l’analista dell’ETF Securities Nitesh Shah, come citato da Reuters. È sensibile alle mosse nel dollaro. A più lungo termine, sarà sostenuto dal rischio che i corsi azionari globali possano scendere da livelli record e una forte crescita in tutto il mondo potrebbe alimentare l’inflazione. L’oro, che ha un prezzo in dollari, spesso scambia inversamente con il dollaro, in quanto le mosse nell’unità degli Stati Uniti possono influenzare l’attrattiva del metallo prezioso per i detentori di altre valute.

L’oro sembra avere ancora una volta superato dopo essersi trasferito a una linea di resistenza a lungo termine e ai massimi precedenti. Come discusso sopra, al momento sono pochi dollari al di sotto del livello di $ 1,270, il che significa che il metallo giallo è tornato al di sotto della linea di supporto rossa in aumento, il massimo di agosto e che i massimi di aprile e giugno hanno avuto successo nel fermare il rally. E ‘caduto giovedì dopo che il presidente della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, John Boehner, non è riuscito a unire i suoi legislatori repubblicani dietro un tentativo di ottenere concessioni dal presidente Barack Obama nei cosiddetti colloqui fiscali. Era vicino a un minimo di quattro mesi venerdì e si è fissato per la sua perdita settimanale più ripida da giugno, poiché gli investitori erano scoraggiati da un euro più debole e avevano bloccato i colloqui sul bilancio degli Stati Uniti. Sia l’oro a pronti che i futures statunitensi sono stati sulla buona strada per un quarto calo settimanale e hanno finora perso circa il 3%, il calo più pronunciato dalla fine di giugno.

I prezzi dell’oro sono aumentati quando il ministro del Tesoro Steven Mnuchin ha detto che un dollaro più debole fa bene al commercio. Si sono radunati mercoledì al loro più alto traguardo in più di un anno, in quanto i commenti del governo Trump a favore di un dollaro più debole hanno fatto cadere la valuta degli Stati Uniti ai minimi di tre anni e hanno incoraggiato il metallo giallo. Il prezzo dell’oro è aumentato dell’8% circa da metà dicembre, aiutato da un indebolimento del dollaro a un minimo di tre anni contro un paniere di valute principali. I prezzi dell’oro potrebbero muoversi più in alto se i repubblicani e democratici statunitensi non riuscissero a passare una bolletta di spesa entro venerdì per evitare una possibile chiusura del governo, ha detto l’analista di Mitsubishi Jonathan Butler.

SKYE STOCK BROKERS in Italia